<

ARTICOLI ANNI 2000-2009




16/06/2000
da FORZA TRAPANI

Un "pezzo" del 2000 sulla "nuova ingloriosa ricaduta" della squadra granata: Franco lo ripubblicò in coda ai ritagli stampa che chiudono la seconda parte della sua Storia del Trapani, da cui lo ripeschiamo.

30/05/2003
CICCIO SALONE OVVERO TRAPANI E IL TRAPANI NEL CUORE

Pagina 1 DELL'ARTICOLO DI FRANCO AUCI DEDICATO A CICCIO SALONE
E SCRITTO NEL 2003, IN OCCASIONE DEL TERZO "MEMORIAL"

ALL'INDIMENTICABILE  CICCIO SALONE, DIRIGENTE E PROTAGONISTA DELLA "JUVENILIA", SCOMPARSO IL 15 OTTOBRE DEL 2000, E' INTITOLATO UN MEMORIAL ANNUALE, CHE INCLUDE UN TORNEO DI CALCIO GIOVANILE.

30/05/2003
CICCIO SALONE... p. 2

CICCIO SALONE........p.2

30/05/2003
CICCIO SALONE... CULLANDO UN SOGNO

Le foto che corredano l'articolo


01/06/2003
Dall'orgoglio del passato ...

DA "CONI NEWS"

01/07/2003
TRAPANI AMORE MIO. A RADUNO CINQUANT'ANNI DI CALCIO E QUANTI HANNO ONORATO LO SPORT LOCALE. (Da www.cittaditrapani.it)

Sabato 14 e domenica 15 giugno scorsi si sono riabbracciati numerosi giocatori del Trapani che hanno militato in maglia granata nei cinquant'anni dal 1945 al 1995, vale a dire dal dopoguerra ai play off di C/1 col Gualdo. Si è trattato di un'autentica rimpatriata, il cui significato, come hanno sottolineato gli stessi partecipanti, è stato decisamente eccezionale. Tanti compagni di squadra infatti hanno avuto modo di rivedersi a distanza di decenni e va peraltro sottolineato che tutti hanno raggiunto Trapani a loro spese e che a loro spese è stato anche il soggiorno. 
Accolti con grande calore dagli appassionati, gli intervenuti sabato sera si sono rivisti allo stadio, dove i più in …forma hanno dato vita ad una partita-passerella. Domenica tutti a pranzo e quindi la grande festa al Palazzo dello Sport, dove sono stati premiati anche i grandi dello sport trapanese, dall’ex campione del mondo di tiro al piccione Peppuccio Aleo, forzatamente assente in quanto impegnato nei mondiali ad Andorra, a Vittorio Guarnotta, campione italiano juniores di salto in alto nel 1958, dalle varie squadre di pallacanestro maschile e femminile che tanto lustro hanno dato alla città, ai rotellisti, ai pongisti, etc. 
La parte del leone l’ha fatta comunque il calcio. In tanti hanno infatti risposto all’appello e per tutti è stata una gran gioia rivedersi dopo tanto tempo. Da fuori regione sono arrivati Roberto Calò e Faustino Duò (Trapani 1955-56), Giancarlo Ancillotti, Mario Cavallini, Vincenzo De Dura, Battista Villa, Aristide Zucchinali (1957-58), Nando Da Passano, Silvano Magheri (1958-59), Giuseppe Nerozzi (1959-60), Benito Zanellato (1960-61), Enrico Bastiani, Marco Gortan, Marcello Venditti (1961-62), Angelo Bellemo (1962-63), Giorgio Carnaroli, Guerrino Pellizzari (1963-64), Giovanni Cazzola, Angelo Giuigno (1964-65), Giorgio Bissoli, Giorgio De Zotti, (1966-67), Amante Bona, Piero Giagnoni, Vittorio Tomiet (1967-68), Enzo Brugnone, Giovanni Nicoletti (1968-69), Cesare Lucci, Armando Reggianini, Luigino Turcato (1969-70), Adriano Baratti (1971-72), Enzo Galletti (1973-74), Rosario Facciorusso (1974-75), Mauro Beccaria, Fabrizio Panzolini (1975-76), Enrico Coscia, Gabriele Messina (1976-77), Remo Luzi (1977-78), Giustino Paris, Vincenzo Saracino (1978-79), Doriano Maino (1979-80), che non ha voluto mancare pur essendo ormai su una sedia a rotelle, Giuseppe Sapio (1986-87). Comunque, oltre ai numerosissimi locali, a partire da Stefano Napoli (1945-46), anch’egli su una sedia a rotelle, e, naturalmente, ai tanti che nel tempo hanno messo su famiglia a Trapani o che comunque vi sono rimasti, quali Merendino, Castaldi, Morana, Firicano, Murador, Celano, Calamusa, Minetto, Campanella, erano presenti tanti giocatori provenienti da ogni parte dell'isola, quali Angelo Saladino, Pino Caramanno, Francesco Casisa, Mario Saia, Elio Davì, Francesco Ciraolo, Alberto Giammarinaro, Ettore Tuccitto, Natale Picano, Leonardo Regalino, Rosario Amato, Rocco D'Aiello, Salvatore Falce, Francesco Polizzo, Leonardo Giacalone, Erasmo Vassallo, Pasquale Cadili, Maurizio Catalano, Bartolo Scalone, Guido De Maria, Sebastiano Olindo, Felice Vermiglio, Mario Brucia, Filippo Cavataio e tanti altri. 
Non hanno voluto mancare all'appuntamento numerosi ex presidenti e dirigenti, ma sono state particolarmente apprezzate le presenze della famiglia Marchello, del figlio del compianto segretario Messina, e delle vedove Lazzarino e De Togni, quest'ultima venuta a Trapani appositamente da Verona. Numerosi anche i messaggi fatti pervenire dagli ex granata, tra i quali hanno fatto spicco i telegrammi di Mario Culot (1955-56) e di Bruno Visentin (1957-58) e le toccanti lettere di Silvano Stagnaro (1953-54) e Francesco Roscini (1968-69).              Franco Auci

01/12/2003
UNA LETTERINA A BABBO NATALE... da "CONI news"

prima parte


01/12/2003
UNA LETTERINA A BABBO NATALE...

seconda parte


01/01/2004
LA MIA OLIMPIADE

da CONI NEWS

04/04/2004
L' A. S. JUVENILIA COMPIE

DA " LETTERA APERTA "

01/06/2004
LA JUVENILIA TRAPANI IN FESTA...

da "Coni News"

19/11/2004
UN RICORDO DEL CALCIATORE GRANATA GIORGIO DE ZOTTI. Da "il TRAPANI", organo ufficiale dell'A.S. TRAPANI, anno V n. 7

È stata una telefonata di Bona, anche lui veneto, suo compagno di squadra nel Trapani della seconda metà degli anni Sessanta, a darci la brutta notizia. “Giorgio De Zotti”, ci ha detto, “non c’è più”. Per qualche istante abbiamo voluto pensare di avere capito male, ma è stata una speranza inutile: De Zotti ci aveva lasciato. Ai due capi del telefono ha fatto seguito un lungo silenzio. Poi il breve racconto: a portarlo via è stato un male incurabile. Non ne eravamo a conoscenza, ma Bona ci ha confidato che De Zotti l’aveva addosso già nel giugno del 2003, quando erano tornati con grande gioia nella nostra città per “Trapani, amore mio”.
Ed era suo desiderio fare ancora una volta ritorno a Trapani. Come ci aveva anticipato quando ci eravamo sentiti per gli auguri natalizi, l’aveva già programmato, per la primavera scorsa; ma poi si era limitato a dirci che non gli era stato più possibile, esprimendo comunque un desiderio. “Quando sono venuto l’anno scorso”, ci aveva ricordato, “io non ho fatto la partita, ma vorrei la maglia del Trapani, la n. 7 o la n. 11, perché quello era il mio ruolo”. E, giratagli la richiesta, il segretario del Trapani, Vito Giacalone, era stato ben contento di esaudire quel desiderio.
Ora non possiamo non ricordare la felicità che De Zotti ci espresse quando aveva ricevuto la maglia granata. Sono momenti e sentimenti che ti restano dentro per tutta la vita. E Bona ci ha detto che poi De Zotti aveva nuovamente programmato di tornare a Trapani. “Doveva venire giù”, ha rilevato testualmente, “proprio a novembre”. “E invece è andato su”, è stata l’altrettanto testuale, naturale risposta.
Ciao, Giorgio. Ora, fiero di indossare quella maglia, ti vediamo correre su per i cieli, con Luciano Masiero, con Renato De Togni, con Bruno Nardi, con ..., con ..., con ... E vi vediamo tutti salutarci, come quando entravate in campo. E sappiamo bene che questo saluto è anche un messaggio, lo stesso che tutti i vecchi granata ci avete lasciato in quelle indimenticabili giornate di giugno del 2003 e che ci viene ripetuto a ogni telefonata: “Vogliamo rivedere il Trapani in C”. Non è facile, caro Giorgio, perché, se puoi star certo che questi ragazzi continueranno a dare il massimo, sai bene che occorre il supporto dell’intera città. E a tal proposito possiamo soltanto sperare che quanti possono finalmente si sveglino. Allora, ecco, caro Giorgio; anche noi abbiamo un messaggio per voi: da lassù, provate ad illuminarli!

Nato il 13 marzo 1948 a Jesolo, in provincia di Venezia, Giorgio De Zotti è volato in cielo domenica 7 novembre 2004. Nella nostra città arrivò giovanissimo e in maglia granata collezionò 15 presenze, 12 nella stagione 1966-67 e 3 nella successiva, segnando un gol, quello dell’1 a 0 al Lecce che il 26 febbraio 1967 diede praticamente il via a una rimonta salvezza rimasta incisa a caratteri d’oro nella storia del Trapani. 
Guarda la foto (a p. 307 della "Storia del Trapani", primo volume) che lo ritrae con i compagni ex granata in occasione di "Trapani, amore mio", il 15 giugno 2003.

24/12/2004
PIA CONTICELLO

DA " STELLA POLARE  "

01/01/2007
FESTEGGIAMENTO DEL 91° COMPLEANNO DI GIUSEPPE LO CASTRO

da "CONI news"

01/01/2007
NELL' ULTIMA RIUNIONE DEL 2006 I VETERANI DELLO SPORT INTESTANO A PIO ODDO LA SEZIONE

da "CONI news"

29/07/2007
Rimpatriata di Aristide Zucchinali

Il Veterano Sportivo

19/10/2007
50 ANNI DOPO...

Dal Giornale: "IL VETERANO SPORTIVO"  01/01/2008

07/12/2007
I VETERANI DI TRAPANI HANNO ONORATO DUE CAMPIONI DI 40 ANNI FA

da "Il Veterano Sportivo" 01/01/2008

01/01/2008
LAURA LINARES........

DA"IL VETERANO SPORTIVO"

01/05/2008
UNA RECENSIONE DEL VOLUME DI MAURIZIO VENTO DEDICATO AL POETA TRAPANESE TITO MARRONE

Estratto da "Otto/Novecento", rivista di storia e critica letteraria dell'Università Cattolica "Sacro Cuore" di Milano, maggio/agosto 2008; nella foto Giuseppe Farinelli, ordinario di letteratura italiana moderna e contemporanea nella facoltà di lettere della Cattolica.

A Tito Marrone (1882-1967) Franco dedicò anche uno "speciale" nel quarantesimo anniversario della morte, dopo essere stato componente della commissione giudicatrice (presieduta da Renzo Vento) che nel 2003 votò per l'intitolazione del teatro provinciale allo scrittore trapanese.


01/05/2008
TITO MARRONE


01/05/2008
TITO MARRONE


27/06/2008
A TRAPANI PROCLAMATO L'ATLETA DELL'ANNO

da "Il Veterano Sportivo"  07/08/2008

30/10/2008
ASTERISCHI

DA " EXTRA "

01/12/2008
ASTERISCHI

DA "EXTRA"

31/01/2009
ASTERISCHI

DA "EXTRA"

13/02/2009
LA SICILIA

Giovanni Cesare Oddo, "il più grande sportivo trapanese di tutti i tempi", la cui autobiografia stava curando Franco Auci: un'opera rimasta incompiuta, che la famiglia del giornalista ha dato alle stampe postuma nel marzo del 2012, per gentile concessione dei figli dell'atleta.

20/02/2009
IL MESSAGGIO D' AMORE DI GIOVANNI CESARE ODDO

DA " CONI NEWS "

05/03/2009
ASTERISCHI

DA "EXTRA"

01/04/2009
'A CHIAZZA

L'ultimo articolo di Franco Auci, del marzo 2009, dedicato alla vecchia, ormai vuota Piazza del Mercato del Pesce di Trapani e pubblicato postumo sulla rivista "Extra", diretta da Nicola Rinaudo.